lunedì 18 settembre 2017

LA VITA NON E' COME LE FAVOLE:


AMAMI

Amami per ciò che vedi ad occhi chiusi
o per quello che senti quando resto in silenzio.
Lo stesso farò io camminandoti accanto.
E se sarai con me,
ti insegnerò a volare
e tu mi insegnerai a restare.



Preghiera Indiana

sabato 2 settembre 2017

VUOI DARMI UN BACIO PER UNA POESIA

" Che cosa sai fare, dunque?"
- Io so pensare.
So aspettare.
So digiunare.

" Nient'altro?"
- Niente.
Però... so anche comporre versi.
Vuoi darmi un bacio per una poesia?

Hermann Hesse

domenica 27 agosto 2017

SINGLE PER SEMPRE

“Io sono Eva, Signore.
E non voglio obbedirti,
soltanto amarti
perché credo che l’Amore
contenga già l’Obbedienza.
Io sono Eva, Signore,
stanca di sacrifici.
Eva che vuole gioire
perché crede che l’Allegria
contenga già il Servizio.
Io sono Eva, Signore,
anche senza figli,
perché una donna
anche con la mente è Madre
e il Grembo delle sue idee
dà vita ad ogni Creazione.
Io sono Eva, Signore,
ed ho compreso che “l’Amore per Sempre”
non era per Lui,
non era per Te,
ma era la sola Fedeltà possibile
che potevo garantire a me stessa.
Io sono Eva, Signore,
e oggi come ieri,
affronto il Lavoro
in casa e fuori.
Ma non nascondo più la fatica di farlo
dietro il Sorriso ossequioso della serva o della puttana.
E credo nella maternità,
ma non a costo della mia vita
e dell’Infelicità di quelli che genero.
E credo nell’amore, ma non come Asservimento del corpo,
del cuore, dei pensieri.
E se qualcuno vuole Giocare con me, prima deve addomesticarmi
come il Piccolo Principe fece con la Volpe
e rinunciare al dominio, alle guerre e agli eserciti ai quali,
nei secoli è stato concesso lo Stupro.
Perché io non sono più una che si trasforma in albero
per sfuggire ai sottoprodotti maschili del Violentatore Sacro che,
tante volte, qualcuno ha chiamato “dio”.
Io sono Eva, Signore,
allevata, sfidando, per miliardi di anni, Roghi e Calunnie.
Eva assai spesso Nemica delle altre donne.
Eva da sempre, certamente Sola.
Eppure ancora spaventata dalla Solitudine,
ancora terrorizzata dall’Abbandono.
Eva che, però, ha deciso, di non avere più Paura
di ciò che, in verità, Desidera:
LA LIBERTA’ anche a costo della Solitudine.
Ho capito Infatti, Signore,
che esiste un terrore da abbattere
peggiore della Morte e più potente di ogni Divinità.
Un terrore sconfiggendo il quale ogni libertà è possibile.
Quel terrore da abbattere è la Paura della solitudine.
ECCO PERCHE’ OGGI, Signore,
IO SONO Eva: LIBERA E SOLA.
E vengo, FELICE, ad incontrarti.”

- Tratto dal libro “Single per sempre” di Maria Rita Parsi -